Mammola affogata per Meat Free Contest




24 aprile 2018

Con gli ultimissimi carciofi della stagione vi posto una ricettina appetitosa per la quale mi sono ispirata a Sale & Pepe. Così la mando a CONSUELO, che ospita fino al 27 aprile il MEAT FREE CONTEST ideato da BARBARA.








MAMMOLA AFFOGATA    

4 carciofi mammole
1 spicchio d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
800 g di patate
200 ml di latte
80 g di burro
4 cucchiai di grana grattato
olio, sale

Pulite i carciofi e allargate le foglie. Farcite con un trito d’aglio e prezzemolo, salate e pepate. Stufateli in un tegame, coperti, con 5 cucchiai d’olio finché saranno teneri. Lessate le patate, pelatele e passatele allo schiacciapatate, quindi preparate un puré con il burro e il latte. Alla fine incorporate il parmigiano e salate. Distribuite il puré in 4 pirofiline e disponetevi i carciofi con il gambo verso l’alto. Infornate a 150° per 10 minuti e servite.





Buona festa a tutti, a presto! 

Meia desfeita per LIGHT & TASTY



23 aprile 2018

Eccoci come ogni lunedì all'appuntamento con LIGHT & TASTY, oggi dedicato alle uova. 
L'uovo è un alimento importante e molto nutriente, infatti l'albume è ricco di proteine, vitamine (specie del gruppo B) e sali minerali e il tuorlo di proteine e grassi. Le proteine sono diverse fra tuorlo e albume e coprono con la loro composizione la necessità in aminoacidi essenziali e i grassi sono mono- e poli- insaturi, ottimi per l'organismo. E' bene ricordare che il tuorlo è ricco di colesterolo, mentre l'albume ne è privo e che l'uovo perciò deve essere consumato con attenzione in caso di ipercolesterolemia e ipertensione.




Carla Emilia: meia desfeita 
Milena: uova al tè 


Il piatto che vi propongo è di origine portoghese e l'ho visto sul blog di MAI. E' una sua ricetta del 2013, ma questa è stata proprio l'occasione giusta per riproporla.


  
 
MEIA DESFEITA (2 persone)

175 g di ceci già lessati
225 g di baccalà dissalato
1/2 cipolla 
1/2 spicchio d'aglio
5 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaio di aceto
2 uova sode
1 ciuffetto di prezzemolo tritato
sale e pepe q.b.

Disponete il baccalà in un tegame, coperto d'acqua fredda, e portatelo ad ebollizione. Quando sarà cotto scolatelo, pulitelo, eliminando pelle e spine, e sminuzzatelo. Poi unitelo ai ceci e condite con un cucchiaio d'olio. A parte, tritate un uovo sodo, la cipolla, l'aglio e il prezzemolo e aggiungete il resto dell'olio, l'aceto, sale e pepe. Amalgamate tutti questi ingredienti fino ad ottenere una salsina grossolana e condite con questa il baccalà e i ceci. Servite accompagnato con l'uovo sodo rimasto tagliato a spicchi.


Al prossimo lunedì, buon proseguimento!

Chitarrine all'avena per mystery basket




21 aprile 2018

Buongiorno a tutti, per augurarvi buon weekend vi lascio  una pasta molto saporita che ho preparato per la mia carissima amica DANIELA, che ospita fino al 24 aprile MYSTERY BASKET, il contest itinerante di LINDA. QUI trovate le regole per partecipare, se vi farà piacere farlo.
 



Nel cestino di Daniela ci sono questi ingredienti:

Ricotta
Kiwi
Spinaci
Agretti
Farina di mais
Fragole
Avena (farina, fiocchi)
Pasta fresca
Olive
Piselli


Ed ecco la mia ricetta nella quale ho utilizzato quattro ingredienti, preparando anche la pasta fresca con la mia chitarra 😋




CHITARRINE ALL’AVENA CON VERDURE OLIVE E MOSCARDINI  

per la pasta
100 g di farina 00
70 g di farina di avena
40 g di semola integrale
1 uovo
1 pizzico di sale
per il condimento
300 g di moscardini piccoli
100 g di piselli già sgranati
100 g di barba di frate
1 manciata di olive di Gaeta
150 g di polpa di pomodoro
4 filetti di acciuga sott’olio
1 pizzico di peperoncino
olio, sale

Preparate la pasta unendo l’acqua necessaria ad avere un impasto morbido ed elastico. Poi avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare. Pulite i moscardini e tagliateli ad anelli. Pulite e scottate in acqua bollente salata la barba di frate. Snocciolate le olive. Scaldate qualche cucchiaio d’olio in una larga padella e fatevi sciogliere le acciughe, poi unite i moscardini e fateli colorire, unite quindi piselli e barba di frate e dopo qualche minuto la polpa di pomodoro. Salate e aggiungete peperoncino a piacere, portate a cottura unendo l’acqua necessaria. Tenete il sugo un po’ lento, per poter padellare la pasta. Preparate adesso le chitarrine e fatele cuocere in abbondante acqua salata. Ci vorranno pochi minuti. Scolatele e versatele nel sugo, fate insaporire e servite. 




Ciao, ci vediamo lunedì!